fbpx
Vivere Genova: Sul «Sottomarino Giallo» per la Rete senza fili Il Wi-Fi Day tra dibattito e intrattenimento
12 Marzo 2011
Uniamo l’Italia, ricostruiamo L’Aquila
29 Marzo 2011

Tranilive: Wi-fi gratuito in Biblioteca e presto anche a Pozzo Piano

Fonte

Trani c’è. Contrariamente a quanto riportato dalle opposizioni consiliari, il Comune di Trani ha presentato istanza e ottenuto un hot spot per il wi-fi gratuito da parte del magazine “Wired”. Questi termini, quasi incomprensibili per le generazioni pre-computer, stanno ad indicare la possibilità di avere accessi internet ad alta velocità gratuiti per tutti in piazze e ritrovi pubblici.

L’iniziativa, come detto, è del magazine “Wired” che lo scorso 3 febbraio, in coincidenza con i festeggiamenti per l’Unità d’Italia, aveva lanciato l’iniziativa della diffusione gratuita del wi-fi in 150 piazze italiane.

Un’occasione sicuramente da non perdere, sponsorizzata da diversi media locali e numerosissimi politici che chiedevano all’Amministrazione di approfittare dell’opportunità. Nei giorni scorsi, sulla rivista, è stata pubblicata la lista dei comuni che si sono aggiudicati il servizio e tra questi mancava Trani.

È iniziata così una lunga serie di interventi al vetriolo contro l’Amministrazione comunale, rea di aver sprecato l’occasione. Fiato e inchiostro sprecato, visto che il Comune di Trani avrà il “suo wi-fi gratuito”. L’accordo è stato raggiunto con l’associazione Green Geek, che monterà all’interno della biblioteca G.Bovio (così come da richiesta) l’impianto per la diffusione del wi-fi. Un’operazione totalmente a costo zero, dove l’unico sforzo che viene chiesto a Trani è di mettere a disposizione un tecnico per il montaggio delle antenne per la diffusione del segnale. A confermarlo è stato Massimo Conte, socio operativo di Green Geek: “Saremo a Trani il 30 e 31 marzo per effettuare il sopralluogo della biblioteca, poi nell’arco di massimo due settimane ci occuperemo del montaggio e di rendere operativo il servizio”.

Ma la notizia più importante è un’altra, visto che il collegamento internet della Biblioteca comunale doveva in ogni caso essere garantito dal Comune, trattandosi di un servizio essenziale per gli studenti che la frequentano abitualmente.

Ebbene, con la stessa Green Geek, sembra sia stato raggiunto un accordo per fornire la copertura anche in altre zone della città, in particolare nelle aree pubbliche di Pozzo Piano, non completamente coperta dalla banda larga. Un servizio davvero importante, in attesa che i residenti di uno dei quartieri più popolosi della città, possano essere serviti adeguatamente dalle nuove reti ad alta velocità.

 

Mauro Lattuada
Mauro Lattuada
Responsabile della parte progettazioni e impianti progetto e supervisioni impianti di domotica e sistemi IT da più di 15 anni. Testo e metto in campo nuove soluzioni per semplificare il controllo, il video controllo e la sorveglianza degli ambienti