Strumenti Google per la produttività
26 Gennaio 2021
Il wifi è un obbligo, non più un opzione
4 Marzo 2021

10 Regole SEO di Google per un sito web di successo

Conosci le regole SEO per posizionare il tuo sito web professionale come primo sui motori di ricerca? Sicuramente ne hai sentito parlare, ma la materia è molto complessa e in continuo aggiornamento.

Il web è pieno di siti web. Pensa che ogni minuto nascono 571 nuovi siti internet, di vario genere. Se non sei un professionista del settore, è quindi veramente difficile emergere in questo mare di contenuti. Inoltre è fondamentale rimanere aggiornati su tutte le novità di Google e conoscere a fondo le strategie efficaci per ottimizzare il proprio sito web per i motori di ricerca.

Il SEO copywriting infatti è l’arte di scrivere per suscitare una reazione precisa nell’utente finale, tenendo però conto dei fattori di ranking per un buon posizionamento su Google. Sono tecniche che se correttamente applicate, ti permettono di comparire nelle ricerche di Google per le parole chiave del tuo settore e far agire le persone che arrivano al sito web e leggono i tuoi contenuti.

In questo articolo, ti suggerirò alcune regole SEO di base per essere trovato dai tuoi potenziali clienti. Si tratta di una sintesi importante per ottimizzare una pagina web. Ma come puoi comprendere, c’è molto più di questo. Se non conosci la materia, ti consiglio di affidarti a degli esperti professionisti, che ti possono aiutare a posizionare correttamente il tuo sito internet.

10 Regole SEO base per il posizionamento sui motori di ricerca

  1. Come prima regola prenditi del tempo per analizzare i competitors e conoscere a fondo l’utente finale. Ti consentirà di parlare di tematiche di suo interesse e realizzare contenuti che siano veramente utili e unici.
  2. Content is the King: è infatti fondamentale creare contenuti di qualità, originali e di valore per l’utente finale. Questa è la prima regola SEO di base. Evita di realizzare contenuti solo per i motori di ricerca, ma scrivi pensando al tuo pubblico, i suoi desideri, bisogni e necessità. Non dimenticarti inoltre, di aggiornare i tuoi contenuti.
  3. Non copiare! I tuoi contenuti devono essere originali. Non puoi pensare di copiare i testi da altri siti web. Google infatti se ne accorge. Ma soprattutto favorisce nelle ricerche i contenuti che offrono un valore aggiunto all’utente finale. Un testo copiato non porterebbe alcun vantaggio o beneficio per il lettore.
  4. Individuare le parole chiave corrette. Uno dei migliori strumenti gratuiti utili per selezionare le keywords di interesse è lo “Strumento di pianificazione delle parole chiave di Google Ads”. Per ogni parola chiave individuata, crea quindi contenuti interessanti.
  5. Inserire la parola chiave principale nel tag Title, nel Tag h1, nella URL, e nel tag meta-description. Inoltre, presta molta attenzione alla formattazione del testo: titoli, elenchi puntati, tabelle, video, grassetti, corsivi. Evita i muri di testo, scrivi contenuti semplici e comprensibili e incuriosisci il lettore, differenziandoti dai competitors. 
  6. Ottimizzare le immagini. Le immagini del tuo sito web devono essere leggere e non incidere sul caricamento della pagina. Ma soprattutto devi ottimizzare il nome del file, il tag alt descrittivo e il titolo delle immagini.
  7. Linkare tra di loro le pagine del sito (Linking interno). Strutturare il proprio sito web con una corretta architettura è un’accortezza che incide positivamente sulla SEO. Organizza i tuoi contenuti in modo de collegare le varie pagine del sito tra loro, inserendo dei link interni. Questa pratica consente di aumentare la permanenza degli utenti sul tuo sito web, favorendo l’engagement. Per fare ciò inoltre, è importante utilizzare correttamente gli anchor text dei link interni.
  8. Fare link building (correttamente) creando backlink in modo naturale da altri siti web, reali e con alta autorità di dominio. Poter inserire su altri domini, link alle pagine del tuo sito, è un’ottima strategia per scalare posizioni. Soprattutto se il sito web in questione è autorevole e molto visitato.
  9. Caricare la sitemap su Google Search Console. É importante collegare il tuo sito web su Google Search Console, una piattaforma gratuita di analisi. Questo servizio è consente anche di verificare l’indicizzazione del sito sui motori di ricerca.
  10. Ottimizzare la velocità di caricamento del sito (Speed Optimization). La velocità del sito web è fondamentale per un buon posizionamento nelle ricerche di Google. In generale, oggi si parla di Core Web Vitals e più in generale di ottimizzare la user Experience.

Le regole SEO dei motori di ricerca, e in particolare per Google, cambiano continuamente. Fondamentale è rimanere aggiornati e affidarsi solo a dei veri professionisti. Se anche tu hai un sito web e vuoi capire come posizionarti in prima pagina scopri la nostra formazione ad alto valore aggiunto!

Scopri la nostra formazione:

Veronica Scarico
Veronica Scarico
Da oltre 10 anni nel mondo dell’ospitalità alberghiera, sono una persona curiosa, solare e che ama viaggiare. Il mio lavoro mi ha permesso infatti di conoscere e scoprire tantissimi luoghi, ma soprattutto confrontarmi con culture e mentalità diverse che mi hanno arricchito personalmente. Mi spinge una forte passione per il turismo e una predisposizione alle relazioni interpersonali. Da un paio di anni mi sto dedicata completamente al copywriting, scrivendo testi che emozionano con un’anima SEO.