fbpx
Assodigitale: @HacksHackersMI #hhitaly l’evoluzione naturale del giornalismo mediata dai Pirati e dai Leaks? #HacksHackers
2 Giugno 2012
Gli informatici salveranno l’Italia
9 Giugno 2012

festival del giornalismo: HacksHackers da Londra a Milano. Una storia da raccontare

Fonte

di Eleonora Bianchini

Sono una giornalista del Fatto quotidiano.it e vorrei raccontarvi due storie. Premessa: se credete che il Festival di Perugia sia solo pura teoria o un catalogo di lezioni frontali, vi sbagliate. Certo, potete anche viverlo così, con l’ipad o la penna in mano per raccogliere saperi ed esperienze altrui, ma la parte più entusiasmante arriva con le applicazioni pratiche.

Ecco cosa può succedere, ad esempio.

L’anno scorso, in fila per una pizza al taglio in Corso Italia ho conosciuto un ragazzo, Jacopo Ottaviani. Studiava in Inghilterra e si occupava di data journalism. Ci siamo tenuti in contatto e Jacopo lo scorso novembre mi aveva segnalato un incontro a Londra. Si chiamava Hacks Hackers: giornalisti e sviluppatori si incontravano una volta al mese (più o meno) in un pub per capire e dimostrare con esempi concreti come la tecnologia potesse aiutare l’informazione. Sono andata, ho incontrato Joanna Geary del Guardian, organizzatrice dei meetup londinesi. Quel format, pensavo, bisogna portarlo anche in Italia.

Al mio ritorno quindi non ho potuto fare altro che segnalarlo ad Arianna Ciccone e chiederle se il Festival potesse essere un trampolino di lancio per presentarlo ufficialmente e importarlo a Milano (dove vivo) e in altre città. Detto, fatto. Arianna e Chris invitano alla scorsa edizione i fondatori di  Hacks/HackersAron Pilhofer, direttore Interactive news del New York Times e Burt Herman, (tra l’altro) co-fondatore di Storify http://www.festivaldelgiornalismo.com/post/23989/ . Insieme a loro c’eravamo io e Guido Romeo di Wired.it ed Elisabetta Tola di Formicablu. Durante l’incontro io e Guido proponiamo il primo meetup prima dell’estate a Milano, Elisabetta spiega invece che a Bologna sono già pronti.

Torno a Milano e grazie all’aiuto dei Green Geek troviamo la location per l’incontro: Cascina Cuccagna, una vera e propria cascina con prato e wifi a due passi da Porta Romana. Io mi occupo della parte organizzativa, Guido pensa ai contenuti e algi ‘ospiti’ della serata. Il risultato? Che questa sera 13 giugno alle 21 alla Cascina ci sarà il primo meetup milanese di Hacks Hackers http://www.meetup.com/Hacks-Hackers-Milano/events/67518502/. 2 euro di contributo per chi ci ospita e birre alla spina. Potete seguirci su twitter @HacksHackersMI e in diretta streaming qui http://www.livestream.com/greengeek.

Insieme a noi ci saranno Claudio Agosti e Fabio Pietrosanti di Global Leaks, Daniele Belleri che presenterà “Il giro della nera”, la Mappa della cronaca nera 2010 di Milano e il progetto “Density Design” del Politecnico di Milano sul design dell’informazione.

Ah, non mi sono dimenticata di Jacopo. Ci siamo rivisti poco prima del panel di HH a Perugia e mi ha parlato di un suo progetto di data journalism sui decessi nell’ambiente penitenziario italiano dal 2002 al 2012. Quel progetto adesso, tradotto anche in inglese, è sul fattoquotidiano.it http://www.ilfattoquotidiano.it/mappa-morti-carcere-patrie-galere/ e siamo finiti anche sul Guardianhttp://www.guardian.co.uk/news/datablog/2012/may/23/italian-prisoners-deaths . Perugia, ad maiora.

Mauro Lattuada
Mauro Lattuada
Responsabile della parte progettazioni e impianti progetto e supervisioni impianti di domotica e sistemi IT da più di 15 anni. Testo e metto in campo nuove soluzioni per semplificare il controllo, il video controllo e la sorveglianza degli ambienti