fbpx
Bando Regione Veneto Piccole Medie Imprese
15 Gennaio 2020
Google Home: configurazioni e funzionalità
17 Gennaio 2020

Come accennavo siamo partiti dalle spine elettriche esterne: perché così con una spesa di 30 € a punto possiamo pilotare una serie di oggetti minima ed indispensabile.
L’importante è avvalersi di prese compatibili Google. A queste singole si aggiungono anche vari tipi di ciabatta multipresa, ove sia possibile intervenire su più punti, alcuni esempi compatibili:

   


 

E’ anche iniziata una vasta produzione di altri oggetti facilmente comandabili come lampade, lampade a muro e così via. Queste sono scelte soggettive che variano da ambiente ad ambiente. Il concetto è che nel rinnovamento alberghiero e in una logica di internet degli oggetti sempre più diffusa da molto senso migrare verso la domotica wifi.

Sicurezza e manutenzione:

Grazie alle funzionalità di alert in caso di disconnessione dal sistema è possibile avere un costante monitoraggio di tutta l’architettura. Il consiglio è di settare il tempo di latenza ad almeno 30 minuti per minimizzare i falsi allarmi. In ogni caso se ben progettato il sistema di alert può essere monitorato pianificando la verifica solo degli apparati eventualmente troppo a lungo disconnessi. In ogni caso sapremo prima noi dell’ospite di un eventuale problema.

A seconda dell’ambiente è possibile intervenire poi su moltissimi altri oggetti, questo sarà parte della prossima sezione della mini guida alla domotica alberghiera (e non solo).

Cos è possibile controllare da sistema?

Una breve carrellata sui vari prodotti compatibili che consigliamo, seguirà nella guida la spiegazione di installazione e configurazione dei vari elementi. A seconda di quanto si vuole scalare il sistema è possibile installare:

Controller per caloriferi:


Lampadine delle plafoniere:

 

 


Interruttori a parete:


Termostato del riscaldamento:


 

Lampade di cortesia:


Prese a parete:


In realtà la lista è praticamente infinita e a seconda del tipo di progetto è possibile arrivare e veri e propri oggetti d’arredo compatibili Google che consentono di dare stile e carattere, oltre che tecnologia, al proprio ambiente.

Un enorme risparmio in costi lo si ottiene nel settore alberghiero con la gestione dei monitor intelligenti invece delle classiche TV: questo l’oggetto per comandarle, alla prossima sezione della guida!

La guida alla domotica per l’albergo: tutti i capitoli

Mauro Lattuada
Mauro Lattuada
Responsabile della parte progettazioni e impianti progetto e supervisioni impianti di domotica e sistemi IT da più di 15 anni. Testo e metto in campo nuove soluzioni per semplificare il controllo, il video controllo e la sorveglianza degli ambienti