fbpx
Pubblica e garantisci visibilità alle tue offerte e promozioni
8 Gennaio 2018
Incontra gli esperti e scopri come digitalizzare la tua struttura turistica
26 Febbraio 2018

Come funziona Piuturismo

Il sito è una vetrina sempre aperta sul settore del turismo green e noi, consulenti, sempre in viaggio, aiutiamo le aziende a crescere e migliorarsi. 

 

Scopri cosa è Piuturismo e come può essere utile alla tua struttura ricettiva, come puoi utilizzare la piattaforma per dare visibilità ai tuoi contenuti e come puoi collaborare al sito in maniera semplice e gratuita. Oltre al sito, gli itinerari e le news PiuTurismo offre servizi professionali alle strutture turistiche.

Grazie alla rete di consulenti e collaboratori aiutiamo le aziende ad organizzre meglio il proprio team, a gestire meglio la propria presenza e ad adeguare la struttura agli standard tecnologici e qualitativi che contraddistinguono le migliori realtà. Collaborando con grandi catene, interagendo con piccoli operatori e professionisti dell’ospitalità andiamo a caccia delle migliori pratiche di settore e le condividiamo con i nostri iscritti ed i nostri lettori.

Scopri come funziona Piuturismo:

Il regolamento dell’attestato di merito alle strutture testate da noi

Il certificato è un attestato di merito che la redazione rilascia alle strutture testate e provate da noi e iscritte al circuito PiuTurismo che abbiano perseguito e raggiunto risultati importanti per un turismo sostenibile e responsabile. 

Il certificato è un attestato di merito che la redazione rilascia alle strutture iscritte al circuito PiuTurismo che abbiano perseguito e raggiunto risultati importanti per un turismo sostenibile e responsabile. Il riconoscimento dell’impegno delle strutture nei confronti dell’ambiente sarà valutato attraverso indicatori condivisi quali il rispetto del territorio, l’utilizzo e la produzione locale attraverso le sue risorse, la valorizzazione del patrimonio architettonico e dell’impatto visivo e l’uso responsabile delle risorse.

Tutte le strutture che sono state visitate dalla redazione a qualsiasi titolo (anche a titolo personale e non in missione) sono automaticamente strutture candidate a ricevere l’attestato di merito.

Sarà selezionata un’azienda per ognuna delle seguenti categorie:

  • accoglienza
  • ristorazione
  • strutture sportive
  • benessere

La scelta delle strutture vincitrici avverrà ad insindacabile giudizio della redazione della redazione che giungeranno alla propria valutazione in merito ai parametri in seguito riportati. Occorre sottolineare che coprendo vari settori del turismo le voci citate sono quelle su cui verterà la valutazione, ma non sono tutte direttamente considerabili per ogni tipo di struttura. Di volta in volta sarà valutata l’applicabilità dei parametri in base alle categorie di appartenenza delle strutture (accoglienza, ristorazione, impianto sportivo, benessere).

Ospitalità

  • Attenzione da parte della struttura alle esigenze e alle necessità dell’ospite.
  • Cura nella gestione della struttura, attenzione all’offerta di un servizio cortese, attento e coinvolgente. Non è un requisito richiesto ma è valutata positivamente la gestione diretta da parte dei proprietari.
  • Attenzione al dettaglio e benessere percepito anche misurabile in modo oggettivo attraverso, ad esempio, questionari di gradimento per i servizi o la struttura.
  • La presenza di reti wifi o tv nelle camere. La valutazione sarà effettuata tenendo conto della località e del tipo di soluzione ricettiva scelta dalla struttura. In particolare, per quanto riguarda il wifi, saranno valutate le modalità di comunicazione all’ospite delle chiavi di accesso e/o la presenza di un kit di benvenuto
  • Il coinvolgimento nella storia del luogo, edificio o territorio in cui ci si trova. Conoscere il background di una struttura è un elemento di immersione e coinvolgimento per chi lo vive per poche ore o qualche giorno.
  • Cartine e mappe messe a disposizione degli ospiti, punti di informazione chiari, personale dinamico e multilingue. Proposte di itinerari e indicazioni su mezzi di mobilità sostenibile e/o percorsi ciclabili o pedonali per raggiungere le mete di interesse.

Impatto paesaggistico

  • Conservazione, mantenimento stilistico del costruito
  • Capacità della struttura di adattarsi ed integrarsi al territorio circostante. Attenzione nella cura del dettaglio o della conservazione degli interni utilizzando, ad esempio, vecchi macchinari o attrezzi a scopo di arredamento o di utilizzo pratico, scelta dei materiali naturali, recupero di oggetti e strutture. Utilizzo di lavorazioni tipiche e materiali locali per costruzioni e ristrutturazioni.

Impatto sul territorio

  • Mantenimento in vita di tradizioni o produzioni tradizionali ed a basso impatto.
  • Promozione, conoscenza e narrazione da parte della struttura di informazioni e dati sul territorio circostante. Capacità di trasmettere interesse e curiosità all’ospite al fine di promuovere il territorio che ospita la struttura. Organizzazione di eventi o attività che portino alla scoperta del territorio circostante la struttura.
  • Rapporto con associazioni di settore e iniziative in partnership da poter proporre per un’esperienza quanto più completa.
  • Messa a disposizione degli ospiti di un servizio di bikesharing e/o carpooling, vicinanza di piste ciclabili e percorsi pedonali, ma anche collegamento a rete trasporti pubblici adeguati.
  • Separazione dei rifiuti  e loro eventuale riutilizzo (es. compostaggio) ed eventuale presenza di comunicazioni agli ospiti sui comportamenti corretti da seguire per differenziare i rifiuti anche nelle camere
  • Eventuale uso di energie rinnovabili o sistemi di regolazione dei consumi idrici
  • Utilizzo di detergenti poco impattanti sull’ambiente per le pulizie generali; eventuale scelta di prodotti detergenti attenti all’ambiente  scelta di materiali  riciclati per i set di cortesia delle camere.

Produzione locale o Chilometro zero

  • Coltivazione, allevamento ed utilizzo di risorse autoprodotte frutto di tradizioni e/o di innovazioni del luogo in cui si colloca la struttura.
  • Scelta di coltivazioni biologiche e/o biodinamiche e/o autoctone
  • Conservazione di specie protette,
  • Utilizzo di prodotti locali e specifici del territorio. Sostegno delle economie del luogo.
Mauro Lattuada
Mauro Lattuada
Responsabile della parte progettazioni e impianti progetto e supervisioni impianti di domotica e sistemi IT da più di 15 anni. Testo e metto in campo nuove soluzioni per semplificare il controllo, il video controllo e la sorveglianza degli ambienti