fbpx
Relazione, comunicazione, tecnologia cliente post Covid-19: nuovi equilibri
23 Maggio 2020
Trattare con la banca: condividere lo stesso linguaggio per raggiungere l’obiettivo
29 Maggio 2020

Ripartenza, Fase 2, New Normality…
Tanti nomi diversi, un solo concetto: si riparte in un contesto cambiato, diverso e in parte ignoto.
Flessibilità, innovazione e capacità di aderire in tempo reale alle richieste di un cliente cambiato e molto più attento alle tematiche legate alla sicurezza saranno gli elementi vincenti per emergere e fortificare il business.
Fortunatamente la tecnologia era già lì, ci aspettava: tutti noi abbiamo velocemente percorso il pezzetto di strada che metaforicamente ci divideva. Per qualcuno si è trattato di un breve tratto, perchè aveva cominciato un percorso digitalizzazione della propria struttura, per altri è stato un lungo tratto, che probabilmente non si è ancora completato.
La tecnologia è importante, ci permette di ottimizzare processi e massimizzare tempo, energia e, soprattutto, aderire al meglio ai protocolli anti Covid-19. Sappiamo bene che questo è un ingrediente del magico mix che permette di gestire al meglio il cliente: la relazione è l’altro elemento imprescindibile.
Ecco perchè nel ciclo delle Tavole Rotonde del giovedì abbiamo voluto affrontare, oltre a tematiche squisitamente tecnologiche, anche tematiche relazionali. Siamo partiti dagli elementi base della Comunicazione per poi fare un focus sull’utilizzo efficace del telefono (21 Maggio) per poi proseguire guardando alla Videochiamata, all’utilizzo della Messaggistica, della Chat e della Mail con ottica relazionale, per condividerne i principi ed evitare possibili non ottimali.
L’obiettivo è quello di usare sempre la tecnologia al meglio in ottica relazionale. Se ti sei perso l’intervento puoi rivederlo qui

La relazione in ambito bancario sarà invece la tematica del prossimo appuntamento live, giovedì 4 giugno, sempre alle 16.00.
Sappiamo bene che il bancario è da sempre interlocutore “scomodo”: è colui che potrà supportarci e, al tempo stesso, è fonte di domande alle quali non sempre siamo in grado di rispondere.
Raramente la materia contabile appassiona e spesso ci limitiamo a chiedere documenti al commercialista che passiamo direttamente al bancario, quasi senza leggerli. Andando in banca per un colloquio, anche per richiedere l’accesso ai fondi garantiti dallo Stato, abbiamo l’impressione di approcciare un “interrogatorio” per il quale non ci sentiamo preparati.
Conoscere e condividere la logica di valutazione della banca significa essere preparati a rispondere alle domande e gestire al meglio anche questo contesto relazionale, vitale in un momento come questo.

Ne parliamo con la nostra esperta Giancarla Spitaleri nella Tavola Rotonda di giovedì 4 giugno, alle 16.00.

Iscriviti al prossimo incontro: