Riorganizzazione dei canali social
febbraio 22, 2016
icon-1319606_1280
772b0ea79a9de35ad323c7e323a67e94
instagram-new-logo-may-2016
2232069
google-plus-new-icon-logo-400x400
facebook-icon-logo-vector-400x400
twitter-logo-final
giardino-birrwa
mau
Veronesi 148
13717318_10153923492154983_1944199027027108192_o
26090042
teslaf
1598755_10152892129699983_3933110969646010906_o
borgozem
Il bellissimo camino inCamino

Gestione mensile dei canali social – Premium

650,00 500,00


Per incuriosire e coinvolgere è necessario che giornalmente si postino notizie, articoli sui vostri prodotti, sul team, sulla storia di quello che fate, attività dell’azienda. E’ necessario che queste informazioni vengano diffuse e condivise.

Versione Premiun: Aggiornamento costante dei principali canali creati  partendo dal vostro blog/sito e dalle notizie che ci fornirete mensilmente:

  • Pagina GooglePlus
  • Pagina Facebook
  • Account Twitter con programmazione settimanale oraria
  • Instagram almeno 1 foto al giorno
  • Pinterest: presenza regolare con materiale vostro & creazione di bacheche attinenti

Non verranno postate solo notizie inerenti a voi ma di argomenti interessanti e correlati che possano interessare il target del vostro brand.

Verrà redatto un piano editoriale settimanale.

Spesso la gestione dei canali social viene fatta di fretta, o non secondo le regole che questi impongono. Spesso le strutture sono presenti su Facebook come semplici pagine fan o addirittura utilizzano un profilo personale come account per la loro presentazione. Google My Business è spesso poco noto, ma indispensabile per rientrare nelle ricerche da parte di Google delle attività locali. Tripadvisor risulta complicato, non si tengono d’occhio le recensioni e non si risponde ad esse.

Per aiutare l’utente ad orientarsi sulle sue scelte abbiamo introdotto un rapido questionario in 20 domande, che ci permette di scattare una fotografia della vostra situazione in rete e sui social network. In base a questo la redazione risponde con una serie di consigli utili, e con una proposta (ove necessario) di revisione e riorganizzazione dei social.

Per stimolare gli utenti ad essere autonomi ne approfittiamo per dare una serie di consigli utili sui principali canali utili al turismo:

Gestite i vostri account, anche se non sapete di averli

Molti motori (come il nostro) permettono agli utenti di segnalare e inserire strutture turistiche che hanno testato e gli sono piaciute. E spesso questo porta utenti e lettori ad incuriosirsi e approfondire. Se siete presenti su Tripadvisor e FourSquare ma non gestite il vostro profilo rischiate di perdere commenti (positivi o negativi) e non gestire segnalazioni o richieste. Così come per Google My Business è prevista una procedura di accesso all’account (con verifica del proprietario) che vi permetteranno di diventare gestori della scheda local.

Il nostro consiglio? Verificate se siete presenti in questi social network e prendete possesso della vostra scheda e naturalmente… gestitela.

Essere local ovunque

Oltre a gestire la pagina si deve verificare che la pagina sia considerata una attività locale, e non una semplice pagina fan: se non si viene geolocalizzati come ristorante o albergo, ad esempio, nessun viaggiatore troverà la vostra pagina Facebook o il luogo su Google effettuando una ricerca locale, e questo penalizzerà gli ospiti che potenzialmente arrivano e ordinano grazie ad Internet. Soprattutto l’utente non potrà votare l’attività, fare checkin e recensioni o condividere fotografie o emozioni con gli amici, attirandoli verso la vostra struttura.

Un social va gestito, inutile averli tutti

Spesso le aziende aprono la loro presenza su molti canali senza poi avere materialmente il tempo di gestirle. Questo purtroppo si traduce in un booermang, perchè il viaggiatore non ama trovare una pagina twitter con 10 follower e 20 tweet inviati da un account presente da anni sulla piattaforma. Cosi come non ama vedere una pagina facebook non aggiornata o ferma a un anno fa o più. E’ importante valutare quale canale social utilizzare e concentrarsi su quelli scelti.

L’attività di normalizzazione dei social si propone anche di verificare (caso per caso) lo stato di effettiva attività e potenzialità di ogni canale, proponendo poi le soluzioni più idonee.

Fate crescere la vostra community

Non cresce da sola, questo è certo, ma non basta aprire una pagina su facebook per avere migliaia di fan. Coinvolgete gli ospiti con le foto dei momenti belli (quei momenti in cui non hanno tempo di farsele loro), taggateli, fateli interagire con la vostra pagina con una attività, almeno settimanale che racconti continuativamente quello che fate e il rapporto con la clientela. E non siate troppo auto referenziali: raccontate il vostro territorio, gli eventi che si svolgono, una ricetta particolare. E ogni tanto… metteteci la faccia! Gli utenti vogliono ormai vedere chi si trova dietro un brand, un prodotto o un hotel. Fotografata il vostro cuoco mentre cucina, fotografate il vostro team, chi sta alla reception.

Non comprare mai fan per nessun motivo

Sembra banale dirlo, ma capita troppo spesso, e spesso con situazioni divertenti, come migliaia di fan che parlano una lingua diversa da quella che l’utente utilizza. Non è facile guadagnarseli e far crescere il proprio seguito, ma l’errore più grave che si possa commettere è quello di comprarli. Saranno in ogni caso persone non interessate a voi e non interagiranno con la vostra pagina.

Se non hai tempo di gestirlo, fallo gestire ad un professionista

Il vostro lavoro è accogliere il cliente, gestire la vostra struttura e tutti le attività connesse. Gestire anche il sito e i social network sappiamo che porta via molto tempo, per questo se non avete tempo, non fatelo lo stesso e male, ma rivolgetevi ad un professionista. E’ il suo lavoro, saprà far crescere la community, postare i contenuti coretti e interagire con i vostri clienti.

Vuoi sapere se gestisci correttamente la tua presenza online? Mettiti alla prova!

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Gestione mensile dei canali social – Premium”

Ti potrebbe interessare…